Tertianum
    Salute nella terza e quarta età

La formazione professionale e continua per accompagnare i collaboratori verso standard di qualità elevati

Zurigo
02.02.2017

La qualità di un centro abitativo e di cura dipende in larga misura dalla formazione e dal perfezionamento professionale dei collaboratori. Tertianum ne è consapevole e investe regolarmente nell'istruzione del proprio personale di cura e assistenza.

L'elevata qualità si traduce in particolare nella soddisfazione degli ospiti. Per rispondere a esigenze fisiche, emotive, sociali e spirituali occorre personale con una formazione professionale. Piani e standard interni supportano inoltre i collaboratori nell'adempimento delle disposizioni legali riguardanti il processo di cura.

La formazione e il perfezionamento professionale non terminano mai

Una sfida particolare del lavoro a contatto con anziani è rappresentata dalla concomitanza di diverse patologie (multimorbidità). Un esempio: una persona è affetta da demenza, soffre di epilessia ed è anche limitata nei movimenti a causa di una ferita. «La multimorbidità rende le cure complesse e impegnative», spiega Rosa Mathis, Direttrice del Centro abitativo e di cura Sternmatt di Lucerna. Proprio per questo è necessaria una formazione continua. Nel 2016 il Gruppo Tertianum ha dato avvio alla costituzione del centro di formazione e perfezionamento professionale interno. Tale centro offre un programma completo di formazione continua nell'ambito delle cure e dell'assistenza che viene adeguato ogni anno alle esigenze del Gruppo. Una parte dei corsi è obbligatoria per tutto il personale di cura. Nella struttura Sternmatt sono offerti corsi di perfezionamento obbligatori a cadenza quasi mensile. «Sono corsi intensivi, ma necessari per poter fornire la qualità e le prestazioni desiderate», spiega Rosa Mathis.

Dall'aiuto infermiere CRS all'infermiere diplomato

Nell'ambito della formazione di base, Tertianum offre diversi posti di pratica (per aiuto infermieri) e di apprendistato. Gli operatori sociosanitari con esperienza e le necessarie attitudini possono intraprendere gli studi affiancati al lavoro di infermiere/a SSS. In questo caso l'impiego viene mantenuto a un grado d'occupazione inferiore. «In tal modo, parallelamente allo studio è possibile approfondire e mettere in pratica regolarmente nel lavoro quotidiano le nozioni apprese», spiega Susanne Stoller, Responsabile Formazione e perfezionamento professionale Cure e assistenza del Gruppo Tertianum.

Tertianum sostiene le formazioni e i perfezionamenti professionali di seguito elencati.

  • Aiuto infermiere/a CRS: corso con 120 ore di teoria, studio autonomo e 15 giorni di pratica
  •  Addetto/a alle cure sociosanitarie (ACSS): formazione di 2 anni con conseguimento del CFP
  • Operatore/trice sociosanitario/a (OSS): formazione di 3 anni con conseguimento dell'AFC
  • Operatore/trice socioassistenziale (OSA): formazione di 3 anni con conseguimento dell'AFC
  • Infermiere/a dipl. SSS: formazione di 2 risp. 3 anni affiancata al lavoro con conseguimento del diploma di una scuola specializzata superiore

 

Nelle strutture Tertianum è attribuita grande importanza a skill mix e grade mix, ovvero a una buona combinazione di collaboratori con diverse formazioni. «Nelle cure quotidiane, ogni professione – con le sue competenze specifiche – è importante», afferma Susanne Stoller.

Ähnliche Beiträge