Coronavirus | Informazioni sulle visite

2. Giugno 2020

La sicurezza e la salute dei nostri ospiti e dei nostri collaboratori continuano ad avere la massima priorità.

Un allentamento generale del divieto di visita è attualmente in corso di attuazione in tutto il Gruppo Tertianum. Tuttavia, per quanto riguarda il regolamento di visita valgono diverse disposizioni cantonali.

Contattate la struttura di vostra scelta per ulteriori informazioni e organizzate la vostra visita individuale in anticipo.

NB: Nuove ammissioni e visite della struttura per interessati sono possibili su appuntamento

Tertianum
   Salute nella terza e quarta età

Arriva l’estate: ecco come prepararsi alla calura

Lugano
15.05.2018

Il caldo è ormai alle porte e può mettere in pericolo la salute delle persone anziane. Si parla di canicola quando si registrano umidità elevata e alte temperature anche di notte per più di 48 ore. Il personale del Tertianum Parco Maraini è formato per eseguire le procedure adatte alla terza e quarta età in caso di canicola.

I consigli di Tertianum

Il signor Salvatore Cacciato, responsabile cure e assistenza, presso il Centro Abitativo e di cura Tertianum Parco Maraini ci elenca quelle principali:

  • arieggiare le camere mattino e sera
  • schermare le camere, chiudendo tende e tapparelle nelle ore più calde
  • mettere un ventilatore ed eventualmente tenere le porte aperte per far circolare l’aria
  • idratare gli ospiti stimolandoli a bere. In media servono 2 litri di liquidi al giorno per reidratare l’organismo
  • consigliare di indossare un abbigliamento idoneo al periodo estivo, abiti leggeri e chiari, tralasciando le fibre sintetiche.
  • cappelli e cappellini servono a tenere il capo riparato dal sole quando si esce, evitando le ore calde delle fasce orarie calde 11-16.00.

Cibi leggeri e tisane aromatizzate

Nel Centro Abitativo e di cura Tertianum Parco Maraini di Lugano il salone comune è climatizzato e viene utilizzato per la maggior parte delle attività comuni (attivazione, animazione e per i pasti), anche per evitare che i pazienti restino soli e isolati in camera. Il bar e il bistrò si rivelano luoghi freschi e ideali per visite e incontri anche con i parenti.

Il team di cucina prepara dei menu stagionali adatti all’estate, privilegiando cibi leggeri, pasta, frutta, verdure, non dimenticando le minestre che sono gradite dalle persone anziane e le idratano senza costringere a bere. I cibi grassi, pesanti e piccanti non sono adatti. Sono sempre a disposizione nel salone bottigliette d’acqua, tisane aromatizzate e succhi di frutta. Vanno evitate le bevande alcoliche e quelle gassate troppo zuccherate o troppo fredde. La merenda estiva prevede frutta fresca ricca di potassio: angurie, pesche, meloni.

Non interrompere le terapie in estate

Le persone in età avanzata si trovano in generale alle prese con un rallentamento del funzionamento di tutti gli organi. Anche la pressione arteriosa tende a scendere con l’estate. E’ importante non interrompere le terapie mediche e conservare medicinali in luoghi freschi o frigo.

Bere, bere e ancora bere acqua

L’anziano avverte molto meno lo stimolo della sete quindi tende a non bere a sufficienza. La quantità di acqua nell'organismo di una persona anziana scende fino al 40-45%, rispetto al 55-60% di un adulto. E’ quindi importante stimolare le persone anziane a introdurre i liquidi per evitare gravi conseguenze per la salute. Il personale appositamente formato aiuterà le persona della terza e quarta età ad evitare la disidratazione, la conseguente stanchezza fisica, i crampi muscolari, i possibili disturbi del sonno e non da ultimo i possibili stati confusionali. Nei casi più gravi il medico può prescrivere un’idratazione tramite fleboclisi.

In quest’ora che s’indovina afosa.
Sopra il tetto s’affaccia
una nuvola grandiosa.
(Eugenio Montale)

Ähnliche Beiträge

Tertianum Wohn- und Pflegezentrum, Lebensfreude im Alter durch individuelle Aktivitäten für Senioren

Come rimanere attivi nella terza e quarta età

Elevata qualità di vita, soluzioni abitative autonome con assistenza, cure ottimali nonché una ricca proposta di attività occupazionali e per il tempo libero: è quanto offre Tertianum nelle sue 13 residenze e nei suoi 62 centri abitativi e di cura. Grande attenzione è rivolta alla qualità dei servizi e alla soddisfazione degli ospiti. Si punta in particolare a un'offerta di attivazione varia.

Come vivere la terza e quarta età in vacanza

L'invitante area verde con vista sulle montagne offre diversi spazi adatti per sedersi e rilassarsi, chiacchierare e prendere il sole. Elisa Baranzini, pensionata, gode di tutto questo davanti a un buon piatto genuino. La Signora Elisa è molto felice di poter vivere nel Centro abitativo e di cura Turrita a Bellinzona nell’suo appartamento di due camere e mezzo.

Come vivere la terza e quarta età in vacanza

L'invitante area verde con vista sulle montagne offre diversi spazi adatti per sedersi e rilassarsi, chiacchierare e prendere il sole. Elisa Baranzini, pensionata, gode di tutto questo davanti a un buon piatto genuino. La Signora Elisa è molto felice di poter vivere nel Centro abitativo e di cura Turrita a Bellinzona nell’suo appartamento di due camere e mezzo.