Informazione riguardante il coronavirus

16. Marzo 2020

La straordinaria situazione che circonda il coronavirus richiede anche che Tertianum adotti maggiori misure di sicurezza per proteggere i nostri ospiti e collaboratori. Queste misure vengono costantemente adattate alle mutate circostanze. Il Tertianum si basa sulle informazioni fornite dall'UFSP e sulle direttive dei Cantoni. Le direttive cantonali vengono attuate a livello regionale in ogni sede.

Qui potete leggere le linee guida attualmente valide.

 

Sempre in
       ottime mani

Una dimora sicura e accogliente per persone affette da demenza

Per assistere le persone affette da demenza Tertianum dispone di due diversi modelli abitativi: cure integrate oppure cure e assistenza in gruppi specializzati di residenza e cura (protetti verso l’interno e l’esterno).

Entrambi i modelli mirano a garantire la massima sicurezza degli ospiti senza limitarne la libertà di movimento. Il nostro personale infermieristico specializzato è appositamente formato e opera secondo metodi psicogeriatrici riconosciuti (cura della demenza). Le persone che lavorano da noi hanno un approccio comprensivo nei confronti degli ospiti affetti da demenza, li considerano nella loro autonomia, stanno al fianco dei loro parenti e riflettono costantemente sul proprio lavoro.

Cure integrate

In caso di cure integrate, le persone affette da una forma di demenza vivono nel proprio appartamento con prestazioni di cura o in un reparto di cura comune. Grazie all’assistenza individuale e costante nonché a strumenti di supporto quali braccialetti elettronici e tappeti con sensori attivi durante la notte, questi ospiti hanno la possibilità di continuare a vivere nell’ambiente di sempre.

Gruppo di residenza e cura per le persone affette da demenza

Nei gruppi di residenza e cura specializzati del Gruppo Tertianum, le persone affette da demenza trovano una dimora sicura e protetta in un ambiente familiare. Le cure e l’assistenza sono incentrate sull’autodeterminazione e sul calore emotivo. In un ambiente protetto, strutture ben definite creano un’atmosfera di sicurezza, priva di frenesia, stress e ansia da prestazione.

Gioco, divertimento, musica, pittura o attività personalizzate riescono a dare serenità alle giornate e a creare un senso di appartenenza. Gli ospiti vengono inoltre coinvolti nei lavori quotidiani a seconda delle possibilità: rifanno il letto, riordinano, apparecchiano la tavola e cucinano. Ciò che conta non è il risultato, ma aver partecipato all’attività proposta.

Potete leggere ulteriori informazioni generali e racconti di esperienze nei nostri contributi nel blog dedicati al tema della demenza.

Qui trovate le strutture con l’offerta «Demenza»